Blog

23 Febbaio – Apicoltori urbani a Fondazione FICO

alle 18 si aprono i corsi di apicoltura curati da Conapi Mielizia.

Tre incontri teorici per raccontare le api “alleate” degli orti urbani e sentinelle dell’ambiente, ma anche il mestiere di apicoltore e momenti successivi per fare pratica con gli alveari e l’allevamento delle api.

 

BOLOGNA – Fondazione FICO nel segno dell’apicoltura e dell’orticoltura: perché gli Orti Urbani, concepiti come strumento di educazione alimentare, vedono nelle api delle ottime alleate, per la loro straordinaria funzione di impollinatrici. Per questo in sinergia con CAAB – Centro Agroalimentare Bologna e con il progetto degli Orti Podere San Ludovico, la Fondazione FICO per l’Educazione alimentare e alla Sostenibilità promuove i nuovissimi Corsi dedicati agli Apicoltori, curati da Conapi Mielizia in collaborazione con l’associazione “le Nostre Api”. Sono proposti in tandem con i corsi per Orticoltori che partiranno a breve, la partecipazione è aperta a tutti gli interessati e in particolare agli assegnatari degli orti CAAB. L’appuntamento inaugurale è per venerdì 23 febbraio alle 18, nella sede della Fondazione allo Spazio 118 del Parco Eataly World (Bologna, via Paolo Canali 8). I corsi per Apicoltori prevedono due lezioni teoriche – il 23 e poi il 27 febbraio – legate allo specifico delle api: sotto il profilo biologico con “Una per tutte e tutte per una: le meraviglie del superorganismo alveare” e rispetto all’attività di apicoltura con “Gioie e dolori del mestiere di apicoltore“, una lezione per offrire consigli pratici mettendo in guardia i novizi sulle responsabilità della professione. Seguirà, il 19 marzo, un incontro conclusivo per presentare e far conoscere i prodotti dell’alveare, mentre il corso proseguirà con incontri pratici, di visita alle arnie, a partire dalla fine di marzo, appena la stagione lo consentirà.

Il primo incontro, venerdì 23 febbraio, sarà curato da Riccardo Cabbri, tecnico veterinario dell’Associazione apicoltori felsinei, ricercatore al Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie dell’Università di Bologna. Le api facilitano la fecondità delle piante e nelle fattorie sono sempre state presenti, in quanto fonte di zucchero e quali facilitatrici della produzione di ortaggi e frutti: il loro ruolo risultava prezioso nell’economia di autosostentamento. Negli Orti urbani le api, oltre a svolgere la funzione fecondante, sono diventate strumento di rilevamento dello stato di salute dell’area circostante: il loro volo di ricerca di nettare, si spinge in un raggio di 3 km, permettendo di avere notizie sullo stato di salute di ampi spazi. Analizzando le api e i loro prodotti si può rilevare la presenza di sostanze potenzialmente nocive, quali i pesticidi e i metalli pesanti. La presenza delle api diventa inoltre una straordinaria occasione di conoscenza e di educazione al rispetto dell’ambiente. Il corso si prefigge di dare informazioni di base a tutti e di individuare alcuni volontari che possano poi diventare custodi/allevatori delle due famiglie che sono già state posizionate vicine agli Orti CAAB di Podere San Ludovico.

 

 

press: ufficiostampa@volpesain.com