Blog

2 Febbraio – Future Food Institute, presenta a Fico la terza edizione del master internazionale dedicato a cibo e innovazione

Venerdì 2 Febbraio 2018 ore 10.30

Food Innovation Program: Future Food Institute, presenta a Fico la terza edizione del master internazionale dedicato a cibo e innovazione

@FoodInPro @FFoodInstitute @eatalyworld

 

Bologna, Gennaio 2017 – Il 2 Febbraio a partire dalle ore 10.30 presso FONDAZIONE FICO verrá presentata la terza edizione del Food Innovation Program (FIP), il master internazionale di secondo livello dedicato a food e innovazione, promosso da Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (Unimore), Future Food Institute di Bologna (FFI), e Institute for the Future di Palo Alto (IFTF). Da gennaio 18 studenti, provenienti da tutto il mondo (Belgio, Sud Africa, Stati Uniti, Colombia, India, Cina, Egitto, Polonia, Ungheria, Giordania, UK, Norvegia) studieranno il futuro della filiera agroalimentare e le grandi sfide del settore partendo da FICO e dall’Italian Food Valley, la Regione Emilia Romagna, per poi esplorare i grandi poli della Food Innovation mondiale.

Un momento dedicato agli operatori del settore coinvolti nel progetto, provenienti da tutto il mondo per incontrare gli studenti e celebrare insieme l’inizio di questo percorso proprio partendo dalla grande casa del cibo: Fico Eataly World.

 

           AGENDA

10.30 | Presentazione del Food Innovation Program in FONDAZIONE FICO

11.30 | Visita organizzata del parco FICO Eataly World Bologna

1.00 | Lunch

14.30 | Design Thinking workshop e Food Innovation overview a cura del Prof. Matteo Vignoli riservato ai partners del programma con gli studenti del Food Innovation Program  in FONDAZIONE FICO

17.00 | Free time

19.30  | Conversation con il Professor Peter Klosse e Flavour painting performance a cura della Masetr Chef e artista Angélique Schmeinck – showcase al Future Food Urban CooLab

 

Il Food Innovation Program

promosso da Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (Unimore), Future Food Institute di Bologna (FFI), e Institute for the Future di Palo Alto (IFTF) è un Master di secondo livello unico al mondo che forma i talenti in grado di gestire in modo scientifico l’innovazione all’interno delle organizzazioni.

Il programma che è giunto ora alla sua terza edizione e coinvolge young professionals e ricercatori provenienti da tutto il mondo e differenti discipline, prevede un periodo di studio preparatorio in Italia che si svolge tra Reggio Emilia e Bologna ed una Missione di 60 giorni dove i ragazzi sono chiamati a esaminare alcuni tra i più rilevanti Food Innovation Hub al mondo con quattro focus di ricerca specifici al mondo con quattro focus di ricerca specifici:

  • FUTURE OF PROTEINS
  • AGRO-INNOVATION IN SMART CITIES
  • FOOD CARE & FUTURE FOOD SERVICES
  • SCALABLE SUSTAINABILITY & CIRCULAR SYSTEMS

Un studio che alimenterà la già ricchissima mappatura di startup, ricerca scientifiche e progetti innovativi e soprattutto metterà in connessione diretta l’ecosistema della Food innovation con le Imprese.

Amsterdam e Wageningen, Valencia, Berlino, Toronto, New York, Silicon Valley & Napa Valley, Tokyo, Shanghai, Hong Kong, Bangalore e Bangkok.

Questi talenti, studenti provenienti da diverse formazioni accademiche, verranno affiancati da docenti provenienti dai più importanti atenei internazionali, per esplorare e identificare le tecnologie critiche per l’agricoltura, la distribuzione del cibo, il retail e il consumo, così come la diffusione e lo sviluppo di innovazioni radicali nell’industria del food attraverso un approccio globale che consideri l’intera filiera agroalimentare, in linea con la “Seed of Disruption Forecast Map” sviluppata da IFTF.

Un master di 12 mesi, ispirato dai metodi del design thinking, vedranno gli studenti concentrati  su quattro diverse challenge: Future delle Proteine, Food Care & il Futuro dei Food Service, Circular Economy & Sustainability, Agro-innovations per le Smart Cities

Parte delle lezioni avranno luogo nell’OffiCucina, uno spazio ibrido a metà tra un’officina e una cucina, in cui grazie a strumenti di ultima generazione come laser e stampanti 3D, gli studenti potranno sperimentare sul campo le teorie e i progetti condivisi in aula.

A partire dal mese di maggio questi giovani talenti saranno protagonisti della seconda edizione della Food Innovation Global Mission, sessanta giorni per esplorare 10 tra i piú importanti food hub del mondo ed intervistare i protagonisti del settore, le aziende, le persone e le start up che danno impulso alla ricerca tecnologica applicata al settore alimentare.

 

I promotori

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia

L’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (Unimore) è tra le 8 migliori università in Italia per l’alto livello della ricerca. Con oltre 20,000 studenti e 400 programmi e accordi di scambio internazionale, è costituita da 14 dipartimenti e offre 76 corsi di laurea. Unimore ha la sede nel cuore di una delle regioni più dinamiche, di fama mondiale per la produzione di parti meccaniche, motori, auto sportive (ad esempio Ferrari e Maserati), nonché per il settore agroalimentare, piastrelle in ceramica, e le industrie manifatturiere. Il Dipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria (DISMI) unisce l’eccellenza accademica con esperienze del mondo reale, nuove sfide e opportunità di lavoro con aziende innovative attraverso il metodo Design Thinking, assicurando agli studenti la possibilità di conseguire gli skills necessari per diventare innovatori globali. Per maggiori informazioni visita il sito www.dismi.unimore.it.

 

Institute for the Future

(IFTF) è un gruppo di ricerca strategico, no profit e indipendente con oltre 40 anni di esperienza di studi. IFTF identifica le tendenze emergenti e le discontinuità che trasformeranno la società globale e il mercato globale, generando lungimiranza in un vasto territorio di tendenze profondamente dense di cambiamenti, per creare intuizioni che portano ad azioni emergenti. Come parte di questo lavoro, il nostro Future Food Lab identifica e catalizza le innovazioni che hanno cambiato il mondo e che hanno il potenziale per reinventare i nostri sistemi alimentari globali. Il Future Food Lab sfida ipotesi e rivela nuove opportunità per creare un futuro resiliente, equo, e un delizioso futuro del cibo. Per ulteriori informazioni, contattare Rebecca Chesney a rchesney@iftf.org o visitare il sito iftf.org/foodfutures.

 

Future Food Institute

Fondata nel 2014 a Bologna da Sara Roversi e Andrea Magelli, Insieme a Matteo Vignoli e Alessandro Pirani, il Future Food Institute è una comunità globale di attori responsabili per l’alimentazione e il miglioramento del mondo, esprimendo il suo impatto positivo attraverso la crescita economica e culturale locale, la creazione di opportunità di lavoro e il rendere il mondo un luogo più sano. Ideato da You Can Group, FFI è una organizzazione non-profit che cerca di studiare, ricercare e analizzare le nuove tendenze in tutto il mondo durante l’implementazione e sperimentazione di nuove soluzioni per aiutare le organizzazioni del sistema alimentare a pianificare e creare un futuro sostenibile per le persone e il pianeta. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.futurefood.network