Ambiente, salute, alimentazione: dal falso in tavola all’educazione alimentare

Aprile
17
12.00

Ambiente, salute, alimentazione: dal falso in tavola all’educazione alimentare

Arena FICO Eataly World Fondazione FICO presenta:

Ambiente, salute, alimentazione: dal falso in tavola all’educazione alimentare

L’azione integrata di tutela dei Carabinieri a difesa dell’Italia e dei cittadini.

Incontri a cura deI Comando Legione Carabinieri Emilia Romagna

intervengono il Ten. Colonnello Federico Ruocco, Capo Operazioni e Logistica del Comando Provinciale CC Bologna e il presidente di Fondazione FICO Andrea Segrè

 

 

Nel 2017 l’Italia ha toccato il record storico dell’esportazione agroalimentare, pari a un valore di oltre 40 miliardi di euro: eppure il falso enogastronomico made in Italy costa al Paese 60 miliardi di euro e 300mila posti di lavoro in meno (dati dossier ‘La tavola degli inganni’ Coldiretti). Sempre nel 2017 il Rapporto dell’Icqrf, l’Ispettorato del Ministero delle Politiche Agricole: ha denunciato per varie irregolarità – contraffazione, mancata tracciabilità, prodotti adulterati – oltre il 25% degli operatori agroalimentari: significa che più di 1 prodotto su 4 immesso sul mercato presenta irregolarità, spesso dannose per la nostra salute. I numeri sono eloquenti: su oltre 50.000 controlli sono risultati irregolari il 26,8% degli operatori, il 15,7% dei prodotti e il 7,8% dei campioni. Oltre 450 le notizie di reato, per sequestri che hanno superato il valore di 90 milioni di euro. Se all’estero si tratta soprattutto di contraffazione e sfruttamento delle indicazioni geografiche protette per attirare i clienti, i prodotti irregolari sul mercato italiano prospettano autentici rischi per la salute dei consumatori: etichette non conformi, olio vergine venduto come extravergine, carne non tracciabile, ortofrutta venduta come biologica ma contenente tracce di principi attivi irregolari. L’allarme è forte a tutela della qualità dell’agroalimentare italiano e della sicurezza alimentare per i cittadini: per questo Fondazione FICO ha affidato un ciclo di incontri alla cura del Comando Legione Carabinieri Emilia Romagna. I Carabinieri di Bologna, nell’ambito del progetto, metteranno a disposizione esperti e capacità dei propri comparti di specialità, presenti nei Comandi “Tutela Salute” (con i Nuclei Antisofisticazione e Sanità), “Tutela Ambiente” (coi i Nuclei Operativi Ecologici) e “Politiche Agricole e Alimentari” (con i Nuclei Antifrodi).

 

Si aprono martedì 17 aprile questi incontri di sensibilizzazione per la prevenzione e il contrasto alla sofisticazione e al falso alimentare: sono rivolti a tutti, dai cittadini alle associazioni e organizzazioni di categoria, cos’ come agli studenti. Il primo incontro focalizzerà sulle criticità riconducibili agli effetti di intossicazione, per il corpo umano, di alcuni tipi di sofisticazione e alterazione alimentare, di prodotti di genere o marchio contraffatto. Questi rischi per la nostra salute sono legati alle sostanze aggiunte per modificare l’aspetto, il colore, il gusto e l’aroma dei prodotti, con l’obiettivo di ingannare i consumatori, spacciando alimenti diversi da quelli descritti al momento della vendita nelle indicazioni o nell’etichetta.

 

Evento a cura di