Blog

FICO MEDITERRANEAN LECTURES


FONDAZIONE FICO inaugura il ciclo di lezioni magistrali internazionali FICO mediterranean lectures.

La dieta mediterranea come stile di vita e modello agroalimentare sostenibile.

Interventi introduttivi: Andrea Segre’ (presidente FONDAZIONE FICO), Alessandro Bonfiglioli (segretario generale FONDAZIONE FICO), Tiziana Primori (AD EATALY WORLD).

La lezione sara’ anche in diretta streaming sul profilo fb di FONDAZIONE FICO.

 

 

I PROMOTORI

Medeat Research – Universita’ Suor Orsola Benincasa

 

 




Appuntamento mercoledí 13 dicembre con l’antropologo

Marino Niola.

Essere e benessere. La ricetta mediterranea a FONDAZIONE FICO

ore 14 – ingresso libero




BOLOGNA – A 50 giorni dall’inaugurazione di FICO Eataly World, il Parco agroalimentare chiamato a lanciare una scommessa importante per la promozione dell’educazione alimentare in Italia e in Europa, la Fondazione FICO, presieduta dall’agroeconomista Andrea Segré, entra nel vivo con la sua mission per la promozione della sostenibilità agroalimentare. A inaugurare l’attività divulgativa destinata al pubblico della Fabbrica Italiana Contadina sarà il ciclo delle FICO Mediterranean Lecture realizzate con la consulenza di Medeat Research – Università Suor Orsola Benincasa e con l’apporto degli antropologi Elisabetta Moro e Marino Niola, autori del recentissimo Andare per i luoghi della Dieta Mediterranea (Il Mulino 2017) e attivi nel Comitato scientifico e di indirizzo di Fondazione FICO. Proprio al saggista e docente Marino Niola, Ordinario di Antropologia dei Simboli, giornalista e divulgatore scientifico, è affidata la Leziona Magistrale inaugurale, dedicata a “Essere e benessere. La ricetta mediterranea”, in programma mercoledì 13 dicembre, alle 14, nella sede della Fondazione presso FICO Eataly World (Bologna, via Paolo Canali 1 – spazio n.° 118 nella piantina allegata di FICO), con ingresso libero. Introdurranno la lezione di Marino Niola gli interventi del presidente di Fondazione FICO Andrea Segrè, del Segretario Generale Alessandro Bonfiglioli e dell’AD Eataly World Tiziana Primori. L’intervento sarà diffuso in diretta streaming sul profilo facebook di Fondazione FICO al link https://www.facebook.com/fondazioneFICO/ Info www.fondazionefico.org

 

 

«FICO Mediterranean Lecturesspiega il presidente Fondazione FICO Andrea Segrè – è un progetto ispirato al modello di vita e non solo di alimentazione – la Dieta Mediterranea, appunto – che la FAO ha individuato quale il più ecocompatibile, sano e alla portata di tutti. Attraverso un ciclo internazionale di lezioni magistrali affronteremo aspetti sociali, economici, antropologici, gastronomici, medici, educativi ed ecologici legati alla Dieta Mediterranea, intesa proprio come stile di vita». «Si tratta – osserva l’antropologo Marino Niola, anticipando i temi della sua Lezione – di uno stile di vita amico del clima e della salute, capace di restituire il giusto valore alle tradizioni alimentari e alla solidarietà. Un ideale olistico moderno, ma dal cuore antico. Un modo di produrre, di distribuire e di consumare dall’impatto ecologico e sociale positivo. Insomma, una ricetta per il futuro a portata di tutti. Perché la Dieta Mediterranea è ispirata alle pratiche alimentari popolari e a un’idea forte di coesione sociale, che trova nella convivialità il luogo dove il legame comunitario si rafforza e le tradizioni vengono trasmesse di generazione in generazione. Una ricetta per vivere insieme, quindi, fatta non solo di cibi, ma anche e soprattutto di valori etici e sociali, di educazione alla sostenibilità, di propensione allo scambio, di disponibilità all’integrazione. Insomma la prova generale dell’umanità di domani». «La Fabbrica Italiana Contadina vuol essere anche un laboratorio di saperi ed una piattaforma, un punto di riferimento e di incontro tra quanti studiano e promuovono la cultura del cibo  in Italia e all’estero – sottolinea l’Amministratore Delegato di FICO Eatalyworld, Tiziana Primori – È una grande opportunità poter accogliere le  FICO Mediterranean Lectures, in collaborazione con l’Università Suor Orsola Benincasa, a partire da questo primo appuntamento con Marino Niola: cicli di incontri che si ripeteranno ad anni alterni, tra Bologna e Napoli, generando nuove occasioni di scambio culturale e di relazione tra due delle città simbolo della tradizione enogastronomica italiana e della dieta mediterranea». E Alessandro Bonfiglioli, Direttore Generale CAAB e Segretario generale FONDAZIONE FICO, conferma che «Fondazione FICO sarà il motore propulsivo del Parco sul piano scientifico e divulgativo: a cominciare da questo primo evento che entra nel cuore della mission, l’educazione alimentare e la promozione dei valori legati alla Dieta Mediterranea, quindi al cibo salutare per noi e per il pianeta. Sarà un 2018 intenso, con iniziative che a breve presenteremo e nelle quali contiamo di coinvolgere i cittadini di Bologna, i visitatori di FICO, gli studenti italiani ed europei, i ricercatori e gli studiosi che insieme a noi possono contribuire a una svolta culturale intorno al cibo».

 

Il 16 novembre del 2010 la Dieta Mediterranea veniva proclamata dall’UNESCO Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. L’Italia ha il primato di essere il luogo dove è stata scoperta. Per questo la FICO Mediterranean Lecture è idealmente dedicata ai sui scopritori, il fisiologo Ancel Keys (1904-2004) dell’Università del Minnesota e la biologa della Mayo Clinic Margaret Haney Keys (1913-2010), che per primi hanno dimostrato i suoi effetti benefici sulla salute e riconosciuto il valore sociale e la sostenibilità ambientale di questo stile. Ai Keys va riconosciuto anche il merito di avere coniato il nome “dieta mediterranea”, un’espressione inedita fino al 1975, anno in cui compare per la prima volta nel loro best seller scritto in Cilento “How to eat well and stay well. The Mediterranean way” (Doubleday, New York).

 

 

FONDAZIONE FICO è l’anima scientifica e divulgativa della Fabbrica Italiana Contadina, il grande Parco agroalimentare di Bologna, l’unico luogo al mondo dov’è rappresentata l’intera filiera del cibo, con le eccellenze italiane dal campo alla tavola. Promuove l’educazione alimentare ed i saperi del cibo, il consumo consapevole e la produzione sostenibile, mettendo in rete le più importanti realtà della cultura agroalimentare e della sostenibilità. Si occupa di formazione e didattica per la scuola, ricerca scientifica, buone pratiche di sostenibilità. Promuove la dieta mediterranea e il suo benefico portato per la salute.   Il MedEatResearch, il Centro di Ricerche Sociali sulla Dieta Mediterranea dell’Università Suor Orsola Benincasa diretto dagli antropologi Marino Niola e Elisabetta Moro, è stato riconosciuto dal MIPAAF quale Comunità della Dieta Mediterranea UNESCO nel 2015 e dalla sua fondazione (2012) opera perché la storia della scoperta della dieta mediterranea e la cultura culinaria che la contraddistingue diventino un bene comune e stimolino la collaborazione tra i paesi del Mediterraneo. Nel 2016 il MedEat ha istituito la “Ancel and Margaret Keys Memorial Lecture” per festeggiare l’anniversario del riconoscimento UNESCO. La lezione magistrale dal titolo “Alimentare i diritti: cibo, culture, sostenibilità. Il futuro della Dieta Mediterranea patrimonio dell’umanità” è stata tenuta all’Università di Napoli Suor Orsola Beninacasa il 15 novembre 2016 dal prof. Pierluigi Petrillo, Ordinario di Diritto Comparato dell’Università di Roma La Sapienza – UNITELMA, capo della task force UNESCO del MIPAAF, che ha conseguito il riconoscimento UNESCO della Dieta Mediterranea e che ora si sta occupando della candidatura dell’Arte dei piazzaiuoli napoletani. A partire da quest’anno la Lecture cambia nome, diventa FICO Mediterranean Lecture e avrà luogo ad anni alterni a Fico-Bologna e all’Università Suor Orsola Benincasa-Napoli.

 

PRESS

FONDAZIONE FICO

ufficiostampa@volpesain.com cell 3922067895 info@fondazionefico.org

 

Università degli Studi Suor Orsola Benincasa

medeatresearch@unisob.na.it ufficiostampa@unisob.na.it tel. 081-2522347 cell 3807123104